Olio essenziale di bergamotto proprietà e utilizzo

Olio essenziale di bergamotto proprietà e utilizzo

olio-essenziale-di-bergamotto con frutti freschi di bergamotto
(Last Updated On: 08/02/2018)

Bergamotto, storia di un agrume italiano

L’olio essenziale di bergamotto è un prodotto ricavato dal bergamotto quasi contestualmente all’inizio della sua piantumazione, i cui benefici sono stati apprezzati prima di tutto in ambito cosmetico, per poi essere sfruttati in tutti gli altri campi. Oggi, l’industria nella produzione dell’olio essenziale di bergamotto è una delle più floride della Calabria Jonica e questo prodotto viene esportato con successo in tutto il mondo, con un incremento notevole della richiesta negli ultimi anni grazie al ritorno della green-economy.

Le nozioni sulle sue origini sono alquanto incerte e nebulose ma una cosa è certa: il vero bergamotto DOC cresce solamente in Italia e più precisamente in Calabria, nella meravigliosa terra di Reggio Calabria. Secondo alcuni studiosi questa sarebbe una specie endemica, secondo altri proverrebbe dalle Isole Canarie ma secondo altre correnti di pensiero non sarebbe proprio un frutto originario ma piuttosto il risultato di una mutazione genetica.

Le prime notizie di questo frutto si hanno a partire dalla fine del 1700, quando venne registrata la prima piantagione di bergamotto, ma in realtà già nel 1500 c’è una traccia, seppur lieve, di questo frutto, in un documento che racconta di come il bergamotto caramellato fosse stato offerto a Carlo V a Roma, durante un suo viaggio in Italia. Sebbene le origini del frutto siano alquanto incerte, sta di fatto che il bergamotto è diventato uno dei prodotti simbolo del nostro Paese e in particolare della Calabria: quando la pianta è nel suo momento di massima fioritura, tra marzo e aprile, le sue fronde punteggiate di bianchissimi fiori profumati inebriano i turisti e i residenti che si trovano a passare per le strade di Reggio Calabria e della sua provincia, dove si produce circa il 90% di tutto il bergamotto mondiale.

Cresce soprattutto lungo la costa riparata dalle colline, che impediscono agli alberi di essere colpiti dalle correnti che provengono dallo Stretto di Messina poco distante: questa zona gode di un particolare clima unico nel suo genere, definito tropicale temperato, dove i giorni di pioggia sono al massimo 60 in tutto l’anno, con 300 giorni di sole a scaldare questo tesoro del sud.

Produzione dell’olio essenziale di bergamotto

L’olio essenziale di bergamotto è un prodotto d’eccellenza, molto raro e particolare, soprattutto perché dalla buccia di ciascun bergamotto si ricava una quantità molto limitata di essenza. Il bergamotto, infatti, sebbene da molti venga assimilato quasi a un pompelmo, in realtà ha una buccia molto più sottile, il che rende difficile l’estrazione. E’ stato calcolato che per ottenere un solo kg di olio essenziale di bergamotto è necessario utilizzare circa 200 Kg di frutti, un numero sicuramente molto elevato che rende questo un prodotto ricercatissimo e anche abbastanza costoso.

La produzione del frutto inizia al terzo anno di vita della pianta e il ciclo vitale di produzione ha una durata media di circa 25 anni, dopo la quale il bergamotto esaurisce la capacità di fruttare. La raccolta dei frutti avviene nel periodo invernale, più precisamente dalla metà di dicembre fino alla metà di febbraio e la produzione dell’olio essenziale inizia pressoché immediatamente. Il metodo più utilizzato per estrarre l’olio essenziale di bergamotto è la spremitura a freddo, che permette di rompere le piccole sacche di essenza presenti nella buccia senza intaccarne le caratteristiche e le le proprietà. Anche se, ormai, quest’azione è stata completamente meccanizzata, e quindi velocizzata, non sono rare le aziende che si impegnano tutt’oggi nella spremitura a freddo artigianale: è un processo molto più lungo, faticoso e laborioso ma c’è chi dice che le proprietà dell’olio essenziale di bergamotto spremuto a freddo artigianalmente, quindi raccolto in spugne naturali, siano a dir poco eccellenti. L’indotto dell’industria del bergamotto nella provincia di Reggio Calabria è molto elevato anche e soprattutto perché l’olio essenziale del bergamotto ha notevoli utilizzi, che non si esprimono esclusivamente nel campo cosmetico ma spaziano dalla fitomedicina alla cucina.

Proprietà dell’olio essenziale di bergamotto

Nell’olio essenziale di bergamotto sono presenti principalmente il limonene, l’acetato di linalile e il linalolo nella parte volatile, quella responsabile di gran parte delle caratteristiche dell’olio essenziale di bergamotto, mentre nella parte non volatile la parte principale della composizione è rappresentata dalla bergamottina.

L’olio essenziale di bergamotto nella cosmetica

Andando con ordine, l’olio essenziale di bergamotto è tra i prodotti cosmetici maggiormente impiegati nell’industria del profumo: infatti, questa essenza è un potente fissativo della fragranza ed è proprio per utilizzi cosmetici che fu avviata la sua produzione, perché nessuno, visto il suo impiego principale, inizialmente credeva che questo frutto fosse realmente commestibile.
Solo negli ultimi decenni, se si fa eccezione del racconto del bergamotto caramellato offerto a Carlo V, il bergamotto e il suo olio essenziale hanno trovato spazio in cucina, soprattutto nella pasticceria. Inoltre, è stato dimostrato che il consumo regolare di olio essenziale di bergamotto non trattato o l’assunzione regolare di questi frutti, abbia effetti positivi e benefici contro il colesterolo.

L’olio essenziale di bergamotto in erboristeria

Comunque, le proprietà per cui il bergamotto viene impiegato nell’erboristeria e nella fitomedicina sono ben altre. In particolare, è stato provato che l’olio essenziale di bergamotto abbia importanti funzioni antidepressive ed è per questo motivo che viene ampiamente utilizzato nell’aromaterapia. La sua inalazione produce effetti benefici sul tono dell’umore, riduce l’agitazione, la confusione e lo stress ed elimina i blocchi psicologici che inibiscono la felicità e la tranquillità dello spirito.
Inoltre, l’olio essenziale di bergamotto è anche un ottimo rimedio contro gli stati d’ansia ma soprattutto contro l‘insonnia, perché svolge un effetto rilassante a livello dei nervi e aiuta a conciliare il sonno.

L’olio essenziale di bergamotto per la pelle

Nella fitomedicina, invece, il suo utilizzo è straordinario per curare la pelle. L’olio essenziale di bergamotto ha ottime proprietà lenitive e disinfettanti, quindi è perfetto in caso di arrossamenti e screpolature anche causate da dermatiti. A livello cosmetico, invece, può essere utilizzato come seboregolatore e come antibatterico, quindi può diventare un ottimo alleato nella lotta contro i punti neri, visto il suo effetto astringente.
Inoltre, l’olio essenziale di bergamotto è un alleato importante anche nella gestione delle antipatiche alitosi: bastano dei risciacqui per ottenere dei benefici quasi immediati. Questo è dovuto principalmente alle sue proprietà antibatteriche, che aiutano ad abbattere le colonie all’interno del cavo orale, contribuendo in maniera decisiva alla guarigione anche in caso di ascessi e stomatiti.
Le proprietà disinfettanti dell’olio essenziale di bergamotto danno sollievo anche in caso di cistiti e leucorrea con applicazioni locali mentre, per uso interno, l’olio essenziale di bergamotto si dimostra particolarmente efficace in caso di coliche e parassitosi a carico dell’intestino.

Controindicazioni al suo utilizzo

Così come tutti gli oli essenziali, anche l’olio essenziale di bergamotto non va mai utilizzato in forma pura ma sempre diluito in acqua. La sua concentrazione non dovrebbe mai superare l’1%, giacché la presenza di particolari acidi nella sua composizione contribuisce ad aumentare la sensibilità della pelle e, quindi, può essere causa di infiammazioni e irritazioni più o meno gravi a seconda della sensibilità del soggetto.

Inoltre, l’olio essenziale di bergamotto ha una specifica caratteristica: è fototossico, ossia a contatto con la luce sviluppa delle reazioni che possono essere causa di irritazione e dermatite. In particolare, questa reazione è dovuta alla presenza delle furocumarine, che a contatto con la luce incrementano notevolmente la sua sensibilizzazione e pigmentazione. Pertanto, quando si applica l’olio essenziale di bergamotto sulla pelle si sconsiglia di esporsi direttamente all’azione dei raggi del sole.

L’olio essenziale di bergamotto in gravidanza

Viste le sue caratteristiche, l’utilizzo dell’olio essenziale di bergamotto è da sconsigliare sia in gravidanza che durante l’allattamento, nonché sui bambini. Inoltre, i soggetti che hanno predisposizioni ad asma, glaucoma e bradicardia, prima dell’utilizzo dovrebbero contattare un medico erborista o il medico di fiducia.

Dove si trova l’olio essenziale di bergamotto

Un altro rischio correlato all’utilizzo dell’essenza di bergamotto deriva dall’elevata tendenza alla contraffazione di questo prodotto: la sua rarità, quindi la produzione in quantità molto limitate, stimola il mercato del falso. In questi prodotti contraffatti, l’essenza di bergamotto viene tagliata con altre, ossia vengono aggiunte essenze di bassa qualità e a basso costo che ne alterano le proprietà e le caratteristiche, spesso anche in modo nocivo per la salute. Ci si dovrebbe, quindi, affidare a produttori certi, meglio se biologici, che possono certificare la provenienza dell’olio essenziale di bergamotto.
Si può acquistare in una classica erboristeria o in un negozio di prodotti naturali, oppure si può trovare anche su internet, in una erboristeria online mediamente fornita.

Guarda anche l’olio essenziale di rosmarino 

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

Ramo di cipresso con bacche
Pubblicato da |
Olio essenziale di cipresso proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di cipresso L'olio essenziale di cipresso viene estratto dalla Cupressus sempervirens, albero che cresce in un contesto mediterraneo e infatti è molto nota in Italia, è una...
Bacche di pepe nero su tavolo di legno
Pubblicato da |
Olio essenziale di pepe nero proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di pepe nero Il pepe nero, e i suoi estratti, è da sempre utilizzato nella medicina orientale, grazie ai molteplici benefici. La sua origine è indiana ma...
Boccettino dosatore di olio essenziale di salvia e foglie di salvia
Pubblicato da |
Olio essenziale di salvia proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di salvia L'olio essenziale di salvia è estratto dalla Salvia sclarea, una pianta cespugliosa e sempreverde dalle foglie profumate usate spesso come spezia alimentare. La sua origine...