Olio essenziale di melissa proprietà e utilizzo

Olio essenziale di melissa proprietà e utilizzo

Boccettino con olio essenziale di melissa e foglie di melissa
(Last Updated On: 08/02/2018)

Storia dell’olio essenziale di melissa

La pianta di Melissa è un’erba perenne che molti scambiano per la pianta della Menta, effettivamente entrambe hanno foglie simili e rugose ma ciò che le rende inconfondibili è il reciproco profumo. Quella di melissa ha un caratteristico odore dolce, leggermente acre che ricorda il limone.
La sua origine è nell’area mediterranea ma ad oggi è possibile trovarla in tutta Europa.
Dalle sue foglie e dalle infiorescenze è possibile ricavare, tramite distillazione in corrente di vapore, l’olio essenziale di melissa.

Proprietà dell’olio essenziale di melissa

Sono 3 le sfere di interesse dell’olio essenziale di melissa: cuore, stomaco e mente. Sono specialmente le persone più empatiche ad essere i soggetti adatti all’olio essenziale di melissa, quelle che trascinando la propria sfera emotiva in quella corporea, finendo con il soffrire di sintomi e condizioni causate dall’agitazione, dal nervosismo e dall’instabilità emotiva. Curando quest’area in primis, sarà possibile migliorare anche a livello fisico.
Per quanto riguarda il cuore, bastano poche gocce per riportare uno stato tensivo alla normalità, ideale quindi per ipotensioni o ipertensioni, tonificare il muscolo cardiaco, supportare la circolazione e calmare gli stati d’ansia.
A livello gastrico aiuta la digestione, distende le pareti gastriche e stimolando l’attività di questo tratto.

Olio essenziale di melissa: proprietà ansiolitiche

A livello psichico ha due effetti principali: riequilibrante e antiansiogeno.
Nel primo caso è particolarmente indicato nelle donne che soffrono molto durante il ciclo mestruale o la menopausa, aiutandole a ritrovare serenità e ad allontanare i fastidiosi sintomi di queste condizioni ormonali. Non sorprende che in passato la melissa fosse considerata l’antisterico per eccellenza e venisse usato per curare praticamente tutte le patologie delle donne, comprese quelle gravi.
Per quanto riguarda l’ansia, quest’essenza non solo va a sedarla ma anche ad alleviare tutte quelle patologie intrinseche ad essa dovute, come ad esempio l’ulcera gastrica, la gastrite, la tachicardia e la cefalea, ritornando quindi al discorso precedente: curare la mente per curare il corpo.

Usi e dosaggi dell’olio essenziale di melissa

Per calmare i nervi e rilassarsi, è possibile aggiungere 20 gocce al proprio bagno, mischiando energicamente l’acqua, e immergendosi per 10 minuti. Al termine, adagiarsi in posizione orizzontale per mezz’ora così da somatizzare la melissa e sentirsi subito più calmi e sciolti.

Olio essenziale di melissa per ansia e insonnia

Come metodo antiansia e per addormentarsi sereni, si può bere una tisana alla melissa o bruciare poche gocce di olio essenziale di melissa in un bruciatore, su una lampada o tramite l’acqua dei termosifoni. Se invece il sonno faticasse a sopraggiungere, bagnare due dita con due gocce di olio diluite con olio vettore e massaggiare a lungo le tempie o l’addome. In questo modo si andranno a stimolare i centri nervosi e le meridiane del sonno.
Questo metodo va bene anche per bambini piccoli che hanno difficoltà ad addormentarsi, basta massaggiare un paio di gocce diluite lungo petto e schiena oppure lasciar bruciare 7 gocce nella stanza.
Per le donne che lottano contro le vampate o altri squilibri ormonali, miscelare due gocce di olio alla boccetta di tintura madre ed assumerla in maniera costante per vedere miglioramenti.

Olio essenziale di melissa per il ciclo mestruale o problemi digestivi

In caso di sindromi mestruali particolarmente dolorose, è consigliabile effettuare il massaggio a partire dai 4 giorni antecedenti il ciclo.
E cosa fare se avete mangiato troppo o avete problemi digestivi? Semplice! Aggiungete una tisana o una tazza di acqua calda dopo i pasti, con un cucchiaino di miele e 2 gocce di olio essenziale di melissa.
Per crampi e dolori, diluire 5 gocce di olio essenziale di melissa con un cucchiaio di olio di mandorle e massaggiare la parte incriminata con movimenti circolari fino al completo assorbimento dell’unguento.
Per migliorare lo stato cutaneo e trattare gli eczemi è possibile ottenere una buona lozione fai da te, mischiando poche gocce di olio di melissa con olio di germe di grano e applicandolo quotidianamente sulla pelle.
Questa lozione va bene anche come rimedio post-puntura da insetto.

Curiosità sull’olio essenziale di melissa

Sapevate che l’olio essenziale di melissa veniva chiamato “elisir di lunga vita” da Paracelso? Ai suoi tempi veniva infatti usato per curare cuore e mente.
La pianta di melissa veniva usata fin dal passato, in special modo dagli antichi Greci, che la credevano corresponsabile nella produzione del miele. Il suo nome infatti significa “ape”.
In tempi più recenti, l’uso medico della melissa veniva impiegato soprattutto dai Carmelitani Scalzi che la usavano per curare l’ansia, l’isterismo e calmare il sonno agitato.

Olio essenziale di melissa: controindicazioni

Non è consigliato usare olio essenziale di Melissa in gravidanza e allattamento ed è meglio tenerlo lontano dai bambini di età inferiore ai 3 anni.
Potrebbe essere fotosensibile perciò meglio non usarlo poco prima dell’esposizione al sole o, in alternativa, fare un piccolo test lasciando cadere una goccia sul polso per saggiare la propria sensibilità.
In generale, è vietato il contatto diretto con le mucose ed è consigliabile diluirlo molto, specialmente per le persone con pelli molto delicate.
Per chi è in terapia farmacologica, è bene contattare il proprio medico curante per farsi consigliare in merito all’uso di olio essenziale di melissa.

Dove trovare l’olio essenziale di melissa

Si può acquitare l’olio essenziale di melissa nelle tradizionali erboristerie o negozi di prodotti naturali biologici; oppure comodamente sul web, in un’erboristeria online; ricordiamo sempre di acquistare un’olio essenziale puro al 100%, ossia senza ingredienti di origine chimica, per non perdere ogni beneficio;
Il prezzo di un boccettino da 10 ml. si aggira intorno ai 10 – 15 euro e un prezzo molto più basso potrebbe essere sintomo di un prodotto non puro al 100%.

Guarda anche le proprietà dell’olio essenziale di vaniglia

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

Ramo di cipresso con bacche
Pubblicato da |
Olio essenziale di cipresso proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di cipresso L'olio essenziale di cipresso viene estratto dalla Cupressus sempervirens, albero che cresce in un contesto mediterraneo e infatti è molto nota in Italia, è una...
Bacche di pepe nero su tavolo di legno
Pubblicato da |
Olio essenziale di pepe nero proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di pepe nero Il pepe nero, e i suoi estratti, è da sempre utilizzato nella medicina orientale, grazie ai molteplici benefici. La sua origine è indiana ma...
Boccettino dosatore di olio essenziale di salvia e foglie di salvia
Pubblicato da |
Olio essenziale di salvia proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di salvia L'olio essenziale di salvia è estratto dalla Salvia sclarea, una pianta cespugliosa e sempreverde dalle foglie profumate usate spesso come spezia alimentare. La sua origine...