Olio essenziale di sandalo utilizzo e proprietà

Olio essenziale di sandalo utilizzo e proprietà

Olio essenziale di sandalo
(Last Updated On: 25/08/2017)

Storia dell’olio essenziale di Sandalo

Il Santalum album è un albero orientale, la cui origine si avvicenda con i colori brillanti della Malesia e dell’India. Dal suo legno e dalle sue radici viene estratto l’olio essenziale di Sandalo, tramite distillazione in corrente di vapore.
L’albero è un sempreverde, la cui altezza raggiunge i 10 metri.
Il profumo di questo olio è dolce, inebriante, intenso e piacevole.
Il legno del sandalo veniva usato spesso per riti religiosi indiani e cinesi, in special modo per le esequie.
Anche la medicina tradizionale cinese ha attinto alle sue proprietà per la cura di patologie cutanee, vomito, mal di stomaco e gonorrea.
In Europa ha avuto successo grazie a diversi medici arabi che ne hanno prescritto l’uso per il trattamento di gonorrea e patologie urinarie.
Oggi il Sandalo è una delle essenze più usate in campo cosmetico, specialmente per saponi e lozioni.

Proprietà dell’olio essenziale di Sandalo

Una delle proprietà più forti del Sandalo è quella afrodisiaca.
Se però pensate al suo utilizzo per un piacere superficiale e occidentale, allora fermatevi un minuti. L’energia sessuale dell’organismo viene infatti elevata dall’olio essenziale di Sandalo, in qualcosa di più spirituale e trascendentale.
Vengono eliminati gli istinti violenti, bestiali e aggressivi, per lasciare spazio al sesso più puro e gioioso. I limiti e i blocchi sessuali vengono liberati per una ricerca interiore molto più morbida e, in un certo senso, femminile.
Il suo utilizzo è consigliato in special modo a quei soggetti che vogliono equilibrare sesso e anima, che non cercano un mero eccitante e che trattano la loro sfera sessuale in maniera approssimativa.

Da ciò si evince quanto sia importante a livello psichico, e infatti l’olio essenziale di Sandalo è usato come un espediente per riequilibrare i propri chakra durante la meditazione. Quando un soggetto comincia ad approcciarsi al mondo energetico, è necessario che mediti ma le distrazioni possono essere un deterrente.

Bastano poche gocce di Sandalo nell’aria per allontanare le distrazioni e raggiungere il proprio spirito.
Ma l’olio essenziale di Sandalo è anche un antisettico utilizzabile per piccole ferite, acne, infezioni del tratto uro-genitale e respiratorio.

Usi e dosi dell’olio essenziale di Sandalo

Per chi volesse intraprendere il cammino della meditazione, è consigliabile profumare la propria casa con una goccia di olio essenziale di Sandalo per ogni metro quadro del locale. Basta metterlo su una lampada, in un bruciatore, umidificatore o direttamente nell’acqua dei termosifoni.
Bruciare l’olio di Sandalo è utile anche per rimuovere l’odore acre del fumo di sigaretta e dai batteri.

Per stimolare le forze vitali del corpo, massaggiare i meridiani stomaco, fegato e milza con poche gocce di olio essenziale di Sandalo diluite con olio di mandorle.
Partire dall’esterno del ginocchio, proseguire verso tibia, collo del piede, spazio tra primo e secondo dito del piede, risalire poi verso la parte interna di tibia e sopra il ginocchio. Ripetere anche con l’altra gamba.
In caso di affezioni all’apparato respiratorio si consiglia la pratica dei suffumigi, mettendo a bollire dell’acqua con 5 gocce di olio, coprirsi con un asciugamano e respirare a pieni polmoni per 5 minuti.

Per infezioni genitali, riempire una bacinella con dell’acqua, aggiungere 15 gocce di essenza e immergere la zona per 15 minuti. Da fare tutti i giorni fino al miglioramento.
Per l’acne è possibile applicare direttamente un impacco miscelando 10 gocce di olio e 200 ml di acqua distillata e applicandolo, tramite garza, direttamente sulla zona da trattare per 20 minuti.
Se invece volete fare un bagno, lasciate cadere 20 gocce in una vasca da bagno e immergetevi per 10 minuti, alla fine del bagno vi sentirete energici e rilassati.
Se volete aggiungere una nota afrodisiaca al vostro appuntamento potete miscelare al bagno anche 5 gocce di rosa o patchouli.

Curiosità sull’olio essenziale di sandalo

L’olio essenziale di Sandalo è stato ampiamente usato nelle scuole di Yoga tantrico per il suo odore afrodisiaco e per risvegliare l’energia sessuale.
L’olio essenziale di Sandalo è ottenuto con legni vecchi di almeno 30 anni.
La pianta è una parassita e ciò significa che trae il proprio nutrimento cibandosi della linfa di altre piante vicine. Ciò permette di inglobare molti principi attivi, rendendo di fatto il suo olio molto viscoso e profumato. Questa intensità olfattiva permane per lungo tempo ed è per questo che è molto amato dalla cosmetica.
In commercio ne esistono di tantissime varietà e sono molti gli oli essenziali di Sandalo ma purtroppo sono ottenuti con legni giovani o addirittura sono miscelati e quindi perdono gran parte delle loro proprietà. Il consiglio è quello di acquistare oli validi e garantiti, solitamente un buon prezzo si aggira intorno ai 30 euro.

Controindicazioni per l’olio essenziale di sandalo

L’olio essenziale di Sandalo è un’essenza molto dolce e delicata, questo lo rende non irritante e adatto anche alle persone sensibili ma, per evitare ogni rischio, è consigliabile non usarlo in gravidanza, in fase di allattamento, nei bambini di età inferiore a 3 anni. In caso di ipersensibilità è bene effettuale un piccolo test lasciando cadere una goccia di prodotto sulla mano e testarne l’effetto.
Non usare l’olio di Sandalo in caso di patologie renali ed è sconsigliato usare l’essenza per periodi superiori a 4 settimane, insomma variate le varie essenze e provate i vari effetti benefici!

Dove si trova l’olio essenziale di sandalo e a che prezzo

L’olio essenziale di sandalo può essere acquistato in una tradizione erboristeria o in un negozio di prodotti naturali o biologici; oppure anche comodamente su internet in un’erboristeria online.

Scopri anche l’olio essenziale di mandarino o l’olio essenziale di menta

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

Ramo di cipresso con bacche
Pubblicato da |
Olio essenziale di cipresso proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di cipresso L'olio essenziale di cipresso viene estratto dalla Cupressus sempervirens, albero che cresce in un contesto mediterraneo e infatti è molto nota in Italia, è una...
Bacche di pepe nero su tavolo di legno
Pubblicato da |
Olio essenziale di pepe nero proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di pepe nero Il pepe nero, e i suoi estratti, è da sempre utilizzato nella medicina orientale, grazie ai molteplici benefici. La sua origine è indiana ma...
Boccettino dosatore di olio essenziale di salvia e foglie di salvia
Pubblicato da |
Olio essenziale di salvia proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di salvia L'olio essenziale di salvia è estratto dalla Salvia sclarea, una pianta cespugliosa e sempreverde dalle foglie profumate usate spesso come spezia alimentare. La sua origine...