Olio essenziale di salvia proprietà e utilizzo

olio essenziale di salvia

Storia dell’olio essenziale di Salvia

L’olio essenziale di Salvia è estratto dalla Salvia sclarea, una pianta cespugliosa e sempreverde dalle foglie profumate usate spesso come spezia alimentare.
La sua origine è nel Mediterraneo ma, attualmente, le coltivazioni maggiori sono situate in Francia e Marocco.
La salvia è una delle piante più famose grazie alla sua antica storia e ai suoi vari usi, complice l’interesse dell’erboristeria e della medicina popolare che, per primi, hanno scovato i suoi benefici e li hanno applicati quotidianamente per migliorare la salute e alleviare i disturbi di mente e corpo.
Le foglie sono dentellate e con sfumature rossastre mentre i fiori delicati sono lunghi e di colore viola.
La sua essenza è ottenuta tramite distillazione in corrente di vapore di foglie e infiorescenze.

Proprietà dell’olio essenziale di salvia

L’olio essenziale di salvia potrebbe essere definito l’olio dell’equilibrio.
Si ha proprio questa impressione quando si inala quest’essenza dolce e intensa.
A livello psichico, infatti, si ottiene un addolcimento del proprio stato agitato, con induzione alla calma e al rilassamento. Particolarmente indicato per tutte quelle persone arrabbiate, nervose o stressate. Ottimo anche per superare le crisi di mezza età, la paura di invecchiare o di non sentirsi più belli come un tempo. L’olio essenziale di salvia è una coccola per la propria anima, permettendo di superare la depressione e riesce a infondere coraggio per un nuovo progetto, un’idea creativa o un esame in vista.
L’uso interno è utile anche alla memoria e i processi inerenti all’attenzione e alle decisioni.
Sono specialmente le donne a trarre vantaggio da questa essenza, si ha infatti un rinnovato equilibrio ormonale se trattato in maniera topica con appositi massaggi. La salvia migliora la circolazione, diminuisce la cellulite, evita il ristagno linfatico, attenua gli stati mestruali o della menopausa.
Solamente le donne possono capire quanto siano fastidiosi questi sintomi e che impatto hanno sulla propria vita privata, professionale e sociale. Con poche gocce di olio di salvia si ha un miglioramento graduale e tutto grazie alla mente, capace di essere stimolata per dare il meglio di sé.

L’olio essenziale di salvia per tosse e sudorazione

In caso di bronchite, tosse e affezioni all’apparato respiratorio, l’olio di salvia è un buon espettorante.
Mentre se avete un problema di sudorazione, l’essenza è un toccasana per trattare l’iperidrosi o semplicemente allontanare i cattivi odori provocati da un’eccessiva sudorazione e dalla contaminazione dei batteri.
La sua proprietà antimicrobica si palesa anche a livello cutaneo, rendendo possibile il trattamento di acne e piccole ferite. Mentre in caso di intossicazione e infezioni, si può pulire reni e fegato con azione depurativa.

Usi e dosi dell’olio essenziale di salvia

Per disintossicare l’organismo, miscelare 2 gocce e un cucchiaino di miele.
Per trattare dermatiti, afte alla bocca, gengiviti o altre affezioni orali e cutanee è possibile fare una sorta di lozione fai da te, diluendo poche gocce di olio in un bicchiere d’acqua ed effettuando dei gargarismi.

Olio essenziale di salvia per i capelli

Per alopecia e migliorare la salute dei capelli, basta usare una lozione con un 10 gocce di olio essenziale di salvia e restante shampoo neutro.
Per l’ambiente è possibile metterlo direttamente su lampade, bruciatori o nell’acqua dei termosifoni ricordando di dosare una sola goccia per metro quadro.
L’olio essenziale di salvia è ottimo anche per i massaggi ai piedi, basta miscelare 5 gocce con una crema neutra per mani e piedi ed effettuare un massaggio di circa 10 minuti o fino all’assorbimento dell’unguento, il risultato sarà un miglioramento cutaneo e una diminuzione della sudorazione della parte trattata.
Per migliorare una tosse grassa, respirare due gocce di olio su un fazzoletto ogni qualvolta si presenta l’episodio.
Per irritazioni genitali potete riempire un bacino con 8 gocce di olio essenziale di Salvia e riempirlo d’acqua, rimanendo in ammollo per 15 minuti e ripetendo tutti i giorni fino a un graduale miglioramento.

Curiosità sull’olio essenziale di salvia

Esistono diversi tipi di oli essenziali di salvia, conosciamo l’officinalis, sclarea e lavandulifoia. La differenza è che le prime due sono due differenti tipi di Salvia mentre la lavandulifoia è la versione a foglie strette della Salvia officinalis.
Se in commercio trovate un olio essenziale di Salvia dalmata o Dalmazia, non temete. Esiste anche questa versione ma cambia solo il nome dato che si riferisce comunque alla Salvia officinalis.
Questa pianta era ritenuta sacra e non stupisce che il significato del suo nome sia appunto “salvare” in quanto veniva usata come rimedio a diverse malattie del passato. Basti pensare al Medioevo e all’usanza di andare a dormire con una foglia di Salvia in bocca. Il motivo era semplice, le foglie sono ricche di olio essenziale e riuscivano a espletare i loro benefici sulle affezioni della bocca e sulla psiche del soggetto che si svegliava molto più attento, vigile e di umore positivo.
In seguito, le cure popolari del passato, attingevano alle sue proprietà per curare malattie digestivi, disturbi femminili, ansie, ulcere e infiammazioni respiratorie.

Controindicazioni dell’olio essenziale di salvia

Da evitare in gravidanza e allattamento, da preferire l’olio essenziale di Salvia officinalis in quanto meno irritante.
Prestare molta attenzione alla posologia in quanto un uso smodato potrebbe causare convulsioni, attacchi epilettici, sonnolenza e paralisi.
In concomitanza con una terapia farmacologica, contattare il proprio medico curante per stabilire la possibilità di consumo o meno.

Dove si trova l’olio essenziale di salvia e a che prezzo

Si può trovare l’olio essenziale di salvia in una tradizione erboristeria o in un negozio di prodotti naturali o biologici; oppure si può acquistare comodamente su internet in un’erboristeria online.

Guarda anche le proprietà dell’olio essenziale di melissa

About The Author

Curamos è il portale dedicato alla salute naturale e all’erboristeria online: rimedi naturali e cosmetici bio, con approfondimenti su aromaterapia, fitoterapia e fiori di bach: l’obiettivo è condividere e diffondere la conoscenza sul benessere naturale

Add a comment

*Please complete all fields correctly

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

olio essenziale di cipresso
Pubblicato da |
Olio essenziale di cipresso proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di cipresso L'olio essenziale di cipresso viene estratto dalla Cupressus sempervirens, albero che cresce in un contesto mediterraneo e infatti è molto nota in Italia, è una...
olio essenziale di pepe nero
Pubblicato da |
Olio essenziale di pepe nero proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di pepe nero Il pepe nero, e i suoi estratti, è da sempre utilizzato nella medicina orientale, grazie ai molteplici benefici. La sua origine è indiana ma...
olio essenziale di melissa
Pubblicato da |
Olio essenziale di melissa proprietà e utilizzo
Storia dell'olio essenziale di melissa La pianta di Melissa è un'erba perenne che molti scambiano per la pianta della Menta, effettivamente entrambe hanno foglie simili e rugose ma ciò che...