Inci dei prodotti cosmetici: cos’è e come funziona

Inci dei prodotti cosmetici: cos’è e come funziona

Inci
(Last Updated On: 04/09/2017)

Che cos’è l’INCI dei prodotti cosmetici?

La sigla INCI, acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, è una denominazione riconosciuta a livello mondiale, utile per evidenziare quali sostanze siano comprese all’interno di un determinato prodotto di cosmesi. Obbligatorio per legge, l’INCI viene riportato sull’etichetta di qualsiasi cosmetico ed elenca in maniera dettagliata e concisa, sotto forma di percentuale, gli ingredienti di origine chimica o vegetale, nonché i coloranti, presenti nel prodotto che si desidera acquistare.

A cosa serve saper leggere l’INCI dei prodotti cosmetici?

Venire a conoscenza della composizione e delle sostanze con cui vengono prodotti i vari accessori di make-up che siamo interessati ad acquistare è fondamentale per salvaguardare la nostra salute. Secondo numerosi studi scientifici, basterebbe porre un’attenzione anche minima all’INCI dei prodotti cosmetici, per evitare di incorrere in allergie, in fastidiose eruzioni cutanee o, nei casi più estremi, nell’insorgere di un tumore alla pelle. Non di rado infatti, creme, detergenti, blush, eyeliner e rossetti contengono al loro interno prodotti chimici che, anche se presenti in piccole quantità, sono pericolosi per la nostra salute.

Come si legge l’INCI dei prodotti cosmetici?

I nomi delle varie sostanze presenti all’interno del prodotto che desideriamo acquistare non vengono elencati in ordine casuale. Al contrario infatti, vengono riportati in maniera decrescente, seguendo la percentuale di sostanza presente nel cosmetico. L’ingrediente contenuto in quantità maggiori sarà quello il cui nome verrà scritto in cima all’elenco. Al contrario, quello presente in percentuale minore comparirà solamente in coda alla lista. In particolare, le sostanze di derivazione vegetale che non sono state sottoposte a trattamenti chimici e perciò presenti sotto forma di ingredienti completamente naturali sono facilmente riconoscibili in quanto il loro nome viene riportato in latino, seguito da una parola in inglese. Ad esempio: ‘Argania Spinosa Oil’ sta per ‘Olio di Argan’. Gli ingredienti che sono stati sottoposti a subire trattamenti chimici invece vengono trascritte interamente in inglese. A titolo d’esempio, è questo il caso del: ‘Sodium Hyaluronate’ che sta per ‘acido ialuronico’. Infine, gli eventuali coloranti vengono trascritti con la sigla identificativa C.I. (ovvero colour index) al quale viene affiancato un preciso numero d’identificazione.

Guarda anche come scegliere i prodotti cosmetici naturali

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

Cosmetici bio
Pubblicato da |
Come riconoscere e trovare cosmetici bio
Oggi non è così semplice capire come riconoscere e trovare cosmetici Bio, anche perché a livello legislativo non esiste l'obbbligo a certificare tali prodotti. Si possono considerare Bio tutti i...
Cosmetici naturali
Pubblicato da |
Come riconoscere e trovare cosmetici naturali
I cosmetici naturali sono sempre più ricercati. Complice una nuova consapevolezza del rapporto uomo-natura e la tendenza green che ha investito le aziende negli ultimi anni, le linee di cosmetici...
olio di argan
Pubblicato da |
Olio di argan: cos’è e come si usa
L'olio di argan si ricava dalle bacche di un arbusto molto diffuso nella parte sud-occidentale del Marocco. Il procedimento di estrazione, lungo e laborioso, non interessa l'intero frutto ma solo...