Ginseng: proprietà, uso e benefici

Ginseng: proprietà, uso e benefici

Radice e tisana di panax ginseng, o gingseng
(Last Updated On: 13/02/2018)

Storia e origini del ginseng

La pianta del ginseng è la Panax Ginseng della famiglia delle Aralliaceae. Può anche essere indicato erroneamente con le parole ‘Ginsen’, ‘Gingsen’ o ‘Gingseng’, ma fanne tutte riferimento alla stessa pianta, il ginseng.

Il nome Panax sta a indicare una panacea, ovvero un rimedio a qualsiasi male. L’origine è lontana, cresce in Asia Orientale e in Nord America in quanto predilige climi freddi.
La crescita della pianta è molto lunga, basti pensare che i semi cadono sul terreno e permangono qui fino a 21 mesi prima di germogliare a primavera. La crescita dura anche più tempo e solamente dopo quattro anni la pianta raggiunge i 40 centimetri di altezza.
Le foglie sono piccole, allungate e dentellate, i fiori sono giallognoli mentre il frutto assomiglia a un seme delle dimensioni di una nocciolina. Le radici sono fusiformi, polpute, color marroncino chiaro. Possono essere mangiate tranquillamente e hanno un sapore amaro al palato.
Il suo utilizzo risale a migliaia di anni fa quando la prima testimonianza documentata è del primo secolo dopo Cristo, in uno scritto cinese. Proprio in questa terra si trova la versione più famosa, usata per aumentare longevità, libido e saggezza dell’uomo. Per un periodo venne soppiantata dal ginseng americano e questo portò ad un calo della richiesta del ginseng selvatico, pur essendo una pianta totalmente diversa. Esiste anche la tipologia ginseng rosso.

Proprietà del ginseng

Numerose sono le proprietà di questa pianta grazie alla sua azione sul sistema nervoso, le radici sono inoltre ricche di vitamine, panaxani e olio essenziale.
Nello specifico vediamo:
Proprietà toniche e immunostimolanti, capace di migliorare il sistema immunitario, rinvigorire il corpo, avere un effetto benefico sulla mente;
Proprietà adattogene, aiuta il corpo ad adattarsi velocemente ai cambiamenti fisici, chimici, biologici, meccanici;
Proprietà stimolanti, migliorano per un periodo limitato l’azione dei vari apparati dell’organismo riuscendo quindi ad aumentare e velocizzare la risposta del sistema nervoso, la resistenza fisica, allontanare la stanchezza fisica e mentale;
Proprietà ipoglicemizzanti, aiuta a ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue;
Proprietà antiossidanti, capace di rimuovere i radicali liberi che circolano nell’organismo, riuscendo quindi a depurarlo.
Proprietà afrodisiache, grazie all’azione su sistema nervoso e gonadi, riesce a supportare l’erezione sessuale.

Benefici del ginseng

Dalle proprietà sopracitate è possibile dedurre gli immensi benefici di questa radice.
Una persona che sta passando un periodo stressante può assumerla quotidianamente per sentirsi più attiva, sveglia e serena.
Particolarmente indicato per le persone ansiose e che non riescono a vivere con tranquillità le nuove dinamiche della propria vita.

Caffè al ginseng in alternativa al normale caffè

Alcuni preferiscono assumere caffè al ginseng ( o erroneamente caffè al gingseng) in alternativa al caffè, ciò è doppiamente salutare perché si va ad a eliminare l’introduzione della caffeina ma a mantenere al tempo stesso un effetto stimolante (accelerare velocemente la risposta mentale e fisica).
Ottimale anche il suo utilizzo nella sfera intima, grazie al rilascio di ossido nitrico a livello del pene, che conferisce potenza all’organo sessuale in seguito alla vasodilatazione; quindi molto utile per i problemi di erezione maschile.
Non esistono documentazioni scientifiche che confermino un beneficio afrodisiaco anche a livello femminile.

Proprietà dimagranti del ginseng

Negli ultimi anni si è instaurata la credenza che il ginseng faccia dimagrire. Appurato che non esistono sostanze naturali che fanno dimagrire ma che piuttosto aiutano il corpo nel processo di dimagrimento, il ginseng (o gingseng) è una di queste e che se un individuo segue una dieta ipocalorica e un’attività fisica costante, il ginseng può rivelarsi un ottimo alleato.

Come? Abbiamo già parlato della speciale proprietà di quest’erba officinale nell’accelerare alcuni processi dell’organismo, tra cui il metabolismo. L’aumento del metabolismo porta ad aumentare il numero di calorie consumate in un lasso di tempo, fondamentale per diminuire la massa grassa depositata nel corpo. A questa proprietà va aggiunta quella rinvigorente, che porta a impiegare molte più energie durante un’attività (ecco perché è importante fare dello sport) portando quindi a un allenamento più intenso del normale e a bruciare molte più calorie.

Curiosità sul ginseng

La parola cinese Ginseng significa letteralmente “Pianta dell’uomo”, questo perché la radice della pianta assume diverse forse tra cui quella umana, la più pregiata.
Il ginseng rosso è la versione con più benefici in assoluto, conosciuto con questo nome per il diverso trattamento delle radici che vengono prima sottoposte a vapore e, successivamente, all’essicazione.
La versione selvatica del Gingseng è piuttosto rara ma lentamente sta ripopolando le terre orientali grazie alla diminuzione della sua richiesta.

Controindicazioni del ginseng

Il ginseng può portare a diverse controindicazioni come ipertensione, ansia, tremore, tachicardia, mal di testa, diarrea, rinorragia e convulsioni. Queste condizioni si presentano in persone che già soffrono di queste patologie perciò è consigliabile richiedere il parere del proprio medico curante in merito al suo utilizzo. Questa radice è sconsigliata anche nei pazienti depressi sottoposti a terapie farmacologiche con antidepressivi, nelle donne in gravidanza e allattamento, nei pazienti sottoposti a terapie anticoagulanti, insuliniche e ipoglicemizzanti.
Alcuni hanno riscontato un’ulteriore controindicazione: l’insonnia. I ricercatori non hanno però riscontrato alcun effetto del ginseng sul sonno, questione tuttora in fase di studio.

Tisana al ginseng

Una tisana al ginseng è quello che ci vuole per cominciare bene la giornata, per integrare fin dalle prime luci del mattino le vitamine A, B, C, E, K e l’acido folico.
Per farla è necessario acquistare le radici, di solito già pronte per l’infuso o decozione, in qualsiasi erboristeria, far bollire un pentolino d’acqua e immergervi un cucchiaio di radice per circa 7 minuti. Dato il sapore amarognolo, non è l’ideale dal punto di vista culinario ma basta un cucchiaino di miele per dolcificare il tutto e rendere gradevole la tisana. Sconsigliato aggiungere zucchero, specialmente se raffinato. Per aggiungere altri benefici è possibile aggiungere una spruzzata di limone se gradita.
Vietato assumerla dopo il pomeriggio se questa provoca insonnia.

Come integrare il ginseng nella dieta

In una dieta bilanciata, il ginseng segue una certa coerenza nella sua assunzione. L’ideale sarebbe bere o mangiare il ginseng in più varianti, ad esempio un caffè al ginseng al mattino, una tisana al ginseng e un frutto come spuntino mattutino o addirittura polverizzare/grattugiare un pezzettino di radice su pesce o carne così da assumere la radice assoluta. Ovviamente il ginseng da solo non è un dono miracoloso capace di far dimagrire e non bisogna aspettarsi questo!
Piuttosto bisogna assumerlo con il proposito di fare bene al proprio corpo, migliorare le sue prestazioni e velocizzare un ipotetico calo del peso grazie alla dieta e all’attività fisica in primis.

Guarda anche le proprietà della Garcinia Cambogia per dimagrire e perdere peso

ALTRI POST CHE TI SUGGERIAMO

Dettaglio della pianta di Tribulus
Pubblicato da |
Tribulus terrestris: proprietà, uso e benefici
Origini e storia del Tribulus Terrestris Il Tribulus Terrestris è una pianta originaria dell'India che si è poi diffusa alla Cina e in altre zone asiatiche fino alle coste e...
Pianta fiorita di erisimo
Pubblicato da |
Erisimo: proprietà, uso e benefici
L'erisimo, la pianta dei cantanti L'erisimo è una pianta che appartiene alla famiglia delle Brassicacee, più comunemente note come crocifere. Il suo nome scientifico è Sysimbrium officinale ed erisimo è...
Radici, foglie e fiori di Rodiola
Pubblicato da |
Rodiola: proprietà, uso e benefici
La rodiola è una pianta medicinale originaria dell’Asia, le cui radici sono utilizzate da millenni nella medicina tradizionale cinese e russa come rimedio naturale. Vanta numerose proprietà benefiche per l’organismo,...